Permessi di soggiorno a 80 euro: a giudizio un dipendente comunale

Si facevano pagare 80 euro per avviare le pratiche per la concessione dei permessi di soggiorno. Rinviato a giudizio un dipendente comunale

permesso di soggiorno

Si facevano pagare 80 euro per avviare le pratiche per la concessione dei permessi di soggiorno. Rinviato a giudizio un dipendente comunale di San Valentino Torio, suo figlio e la nuora.

Permessi di soggiorno a 80 euro: rinviato a giudizio un dipendente comunale

È stato rinviato a giudizio un dipendente comunale di San Valentino Torio, insieme a suo figlio e sua nuora. Si facevano pagare 80 euro per avviare le pratiche di rilascio del permesso di soggiorno.

Tuttavia, intascavano le somme anziché versarle nelle casse dell’ente, rilasciando ricevute fasulle e falsi certificati. Il prossimo 17 gennaio, al Tribunale di Nocera Inferiore, è in programma la prima udienza a carico dei tre truffatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *