Paura all’ospedale Ruggi, detenuto aggredisce e picchia due guardie penitenziarie

SALERNO. Panico ieri pomeriggio all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno dove due guardie penitenziarie sono state aggredite da un detenuto. L’uomo, affetto da problemi psicologici, già venerdì aveva aggredito un altro poliziotto. Ieri pomeriggio, dopo aver chiesto il permesso di andare in bagno, una volta giunto sull’uscio della porta si è […]

SALERNO. Panico ieri pomeriggio all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno dove due guardie penitenziarie sono state aggredite da un detenuto. L’uomo, affetto da problemi psicologici, già venerdì aveva aggredito un altro poliziotto. Ieri pomeriggio, dopo aver chiesto il permesso di andare in bagno, una volta giunto sull’uscio della porta si è scaraventanto contro i due militari malmenandoli e sputandogli addosso. Sono intervenuti gli infermieri del reparto che prima hanno calmato l’uomo e poi hanno curato le due guardi che se la caveranno con una prognosi di tre giorni. «Ciò che è accaduto – dichiara il segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, Donato Capece – è grave ed inqualificabile rappresentando il culmine di una situazione che vede il penitenziario di Salerno sommerso da tutte quelle problematiche che il Sappe ha più volte evidenziato alle autorità competenti senza può ottenere risposte e soluzioni». «Noi – conclude l’esponente sindacale – non siamo carne da macello ed anche la nostra pazienza ha un limite».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *