Paninoteca abusiva con cibi scaduti: sequestrata sulla statale

Proseguono a tappeto i controlli in Costiera Amalfitana. Pessime condizioni igienico sanitarie e irregolarità di diversa natura

Proseguono a tappeto i controlli in Costiera Amalfitana. Pessime condizioni igienico sanitarie e irregolarità di diversa natura. Per queste ragioni i militari della Sezione Navale della Guardia di Finanza di Salerno, con personale sanitario dell’ Asl e tecnici del Comune di Praiano, hanno sottoposto a sequestro un’area privata adibita a deposito e rimessa autobus e auto presso cui venivano somministrati cibi e bevande in assenza dei requisiti igienico-sanitari minimi.

Paninoteca abusiva con cibi scaduti sequestrata sulla statale

Nell’area che costeggia la Statale 163 Amalfitana, nei pressi della Grotta del Diavolo, venivano utilizzati due automezzi: un furgone predisposto come paninoteca per la somministrazione ambulante, con all’interno attrezzature da bar e per la cottura cibi che frontalmente presentava una pavimentazione in tavole legno, con sedie e tavolini, che occupava una superficie di 23 metri circa.

Una paninoteca autorizzata soltanto alla vendita ambulante, oramai stabile in quell’area. Poco distante un camion container adibito a deposito derrate alimentari, con frigoriferi, in assenza di Scia Sanitaria in essere. All’interno, oltre a varie merci in confezioni originali, di prodotti debitamente etichettati e conformi, sono stati rinvenuti due pozzi congelatori privi di rilevatori di temperatura e 131 chilogrammi di prodotti alimentari di vario tipo in confezione e non, congelati abusivamente in quanto in origine freschi, altri scaduti di validità, come riportato dalle etichettature.

Tutti gli alimenti sono stati sottoposti a sequestro penale. Uno dei mezzi, inoltre, risultava sprovvisto di revisione.

Il Comune di Praiano ha ordinato l’immediata cessazione dell’attività e, dove rilasciata, il ritiro dell’autorizzazione, nonché l’applicazione di una sanzione pecuniaria da 2500 a 15mila euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *