La Paganese senza alternative nel derby al “Torre”

PAGANI. Ci vorrebbe un sabato da leoni, per gli uomini di Cuoghi, per avere la meglio sulla Juve Stabia formazione in netta ascesa, rispetto ad una Paganese balbettante in questo avvio di stagione. I sette punti di differenza sono lo specchio tra le due formazioni alla ricerca di continuità, soprattutto sulla sponda azzurrostellata. Per gli […]

PAGANI. Ci vorrebbe un sabato da leoni, per gli uomini di Cuoghi, per avere la meglio sulla Juve Stabia formazione in netta ascesa, rispetto ad una Paganese balbettante in questo avvio di stagione. I sette punti di differenza sono lo specchio tra le due formazioni alla ricerca di continuità, soprattutto sulla sponda azzurrostellata. Per gli azzurrostellati c’è l’obbligo della vittoria vista la classifica: «Cerchiamo sempre di fare i tre punti -afferma il tecnico Cuoghi Loro sono una squadra esperta, con gente anche di categoria superiore. Noi non dobbiamo avere timore e giocarcela».

Poi l’allenatore della Paganese sottolinea un dato: «Siamo l’unica squadra che finora non ha ancora incontrato le formazioni che si trovano sul lato destro della classifica». Scelte invariate sul fronte tattico, tranne in attacco: «A centrocampo penso che rivedremo quelli di sempre, mentre in attacco sto pensando a Malcore da affiancare a Caccavallo». Ricordando che al Torre è vietata la trasferta agli ospiti, anche gli ultras della Paganese hanno aderito alla raccolta fondi per il piccolo Armandino, bimbo di Caserta, che necessità di cure urgenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *