Opere pubbliche, Aliberti: «Il 2015 sarà l’anno dei cantieri»

SCAFATI. Nell’ambito dell’esercizio delle attività di controllo e monitoraggio dei lavori sul territorio scafatese si è tenuto questa mattina l’incontro tra il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti con la Tyche, società appaltatrice dei lavori per il Polo Scolastico: «I lavori per la grande opera proseguono regolarmente e oggi alla Tyche abbiamo chiesto informazioni sullo stato […]

SCAFATI. Nell’ambito dell’esercizio delle attività di controllo e monitoraggio dei lavori sul territorio scafatese si è tenuto questa mattina l’incontro tra il sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti con la Tyche, società appaltatrice dei lavori per il Polo Scolastico: «I lavori per la grande opera proseguono regolarmente e oggi alla Tyche abbiamo chiesto informazioni sullo stato attuale dell’opera e un’accelerazione, laddove possibile, dei lavori al cantiere. Il Polo Scolastico, fra le opere più articolate dei progetti PIU EUROPA, fa parte di quei grandi obiettivi di riqualificazione urbana che l’Amministrazione si era imposta circa un anno fa, all’inizio del nuovo mandato, è frutto delle intuizioni di una grande squadra che è riuscita a lavorare in perfetta sinergia sui fondi comunitari».
Il Polo Scolastico ha un importo complessivo di 9.043.296,13 euro, l’intervento trova la sua completezza nella realizzazione della nuova strada, variante alla via Oberdan, destinata a diventare il viale urbano di accesso al centro.
A breve, inoltre, come emerge dall’analisi delle opere in corso saranno conclusi i lavori in via S. Maria la Carità, via P. Vitiello e quelli del Centro Sociale di S. Pietro.
«Abbiamo superato i problemi legati ai sottoservizi e i ritardi determinati dal lento intervento degli altri Enti. I lavori di via S. Maria la Carità dovrebbero terminare prima delle festività natalizie dopo il completamento del manto stradale e della Pubblica Illuminazione», ha dichiarato Aliberti in merito ai lavori di via S. Maria la Carità.
Sui lavori in via P.Vitiello ha, invece, affermato: «Nonostante i problemi che abbiamo avuto per accordarci con gli abitanti della zona riguardo alle proprietà private e alla loro disponibilità, superate le difficoltà iniziali, i lavori termineranno entro febbraio 2015».
E sui lavori al Centro Sociale di S. Pietro: «I lavori del centro sono quasi terminati, prima di Natale inaugureremo almeno il primo piano che sarà destinato agli anziani. Successivamente sarà trasferito lì anche il centro di via Bonaduce e lo sportello Comunale che oggi è a S. Pietro in fitto presso una proprietà privata».
Saranno stipulati entro la giornata di oggi i contratti con le ditte appaltatrici dei lavori per la manutenzione delle strade I e II lotto che partiranno già dalla prossima settimana.
Per fine dicembre andranno in appalto circa 15 opere pubbliche. «Il 2015 – dice il primo cittadino – sarà l’anno delle grandi opere. Cantieri aperti a Scafati sia in centro che nelle periferie».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *