Notte San Lorenzo: dove godersi lo spettacolo delle stelle nel Salernitano

Tante sono le opportunità che anche quest'anno si presentano agli abitanti del Salernitano per poter assistere allo spettacolo della Notte di San Lorenzo

notte san lorenzo

Tante sono le opportunità che anche quest’anno, come ogni altro anno, si presentano agli abitanti del Salernitano per poter assistere allo spettacolo della Notte di San Lorenzo da punti di straordinaria bellezza, come solo il nostro territorio può offrire.

Tra gli eventi più interessanti offerti dal nostro territorio abbiamo quello offerto sul Monte Tubenna.

Nello splendido scenario del suo panoramico pianoro, infatti, si susseguirà, dalle ore 19.30 fino a tarda notte, un intenso programma culturale con un intermezzo gastronomico di gusto e tipicità.
L’annuale appuntamento propiziatorio, come riporta salernotoday, sul monte Tubenna con le stelle cadenti della notte di San Lorenzo è una iniziativa patrocinata dal Comune di Castiglione del Genovesi, promossa dalla Pro Loco Castiglionese e dalla Pro Loco di San Mango Piemonte, con l’obiettivo di valorizzare le attrattive ambientali e naturali di una risorsa intercomunale dotata di notevole interesse turistico.

Il naturale belvedere del monte Tubenna, da cui lo sguardo spazia sul golfo di Salerno dai monti Lattari della divina costiera fino ai contrafforti montuosi degli Alburni, ben si presta all’osservazione notturna della volta celeste per intravedere il fenomeno delle Perseidi e, guardando in direzione Nord-Est sotto la famosa costellazione di Cassiopea, poter cogliere l’attimo luminoso di una stella cadente a cui chiedere l’avverarsi di un sogno.

Per chi invece fosse di tutt’altra zona ecco gli altri eventi per godersi la Notte di San Lorenzo, tra la piana del Sele e i Monti Picentini, di certo di pari interesse e suggestione.

A Campagna e precisamente in frazione Serradarce fino al 13 agosto si terrà la “Sagra del Castrato al Ragù cù Maccarun r’ Zit“. L’evento celebra la pietanza regina dei matrimoni di una volta, i “Maccarun r’ Zit” ovvero la pasta degli sposi.

A Centola il 10 agosto, come riporta ecampania, ci sarà l’ultima serata dell’evento “Viandando”, la manifestazione culturare-enogastronomica organizzata dal Comitato Pro Chiesa S.Nicola di Mira Centola, al fine di raccogliere fondi per la ricostruzione della Chiesa Madre.

La cittadina di Giungano, invece, fino all’11 agosto celebra la “Festa della Pizza Cilentana”.

Mentre a Montecorvino Rovella si celebra il gusto, le tradizioni, le danze e le musiche popolari con la sesta edizione di San Martino Borgo Antico. La manifestazione in programma il 10 e 11 agosto vedrà protagonista l’antica pizza Sanmartinese. Il 10 è previsto il concerto “Nero a Metà” con la tribute band di Pino Daniele.

Per gli amanti della musica jazz appuntamento a Laurino dove il 10 agosto nell’ambito della rassegnaJazz in Laurino” è previsto il concerto ad ingresso gratuito dei Doc Concert.

Padula e la sua Certosa saranno la location della rievocazione storica dell’accoglienza dei monaci certosini all’Imperatore Carlo V con una frittata di mille uova, appuntamento il 10 agosto a partire dalle ore 20.00.

A Perito protagonista sarà la “Festa nel Bosco” mentre nella frazione di Ostigliano andrà in scena una nuova edizione di “Vasci, Portuni e Pertose”.

Si alza il sipario sull’edizione 2017 della “Sagra della Braciola di Capra e della Percoca Sianese” nel Vino a Siano, l’evento si terrà presso Villa Santa Maria delle Grazie fino al 13 agosto.

A Pellezzano, dal 10 agosto andrà in scena la trentesima edizione della “Sagra do’ Sciusciello“, l’antico pane della tradizione locale sarà il protagonista delle calde serate di agosto fino a mercoledì 16.

Torre Orsaia, ridente paese sulle colline del Golfo di Policastro, invece, il prossimo giovedì 10 agosto sarà in festa per le celebrazioni in onore del Santo Patrono Lorenzo, diacono e martire. Nella Notte di San Lorenzo è previsto il corteo storico.

A Valva la notte di San Lorenzo si festeggia all’insegna dell’arte, degli spettacoli e dello street food con la nona edizione della “Notte in Bianco“, una lunga serie di appuntamenti che animeranno il centro cittadino a partire dalle ore 20.00 fino a tarda notte.

A Pontecagnano, invece, ritorna l’appuntamento con la Notte di San Lorenzo al Parco Eco Archeologico di Pontecagnano Faiano.

Il tradizionale evento, come riportato da salernotoday, organizzato dal Circolo Legambiente Occhi Verdi e giunto alla sua undicesima edizione, si svolgerà mercoledì 9 agosto dalle ore 20.30.

Le protagoniste della serata saranno ancora una volta le stelle cadenti, che potranno essere osservate grazie agli strumenti offerti dal Centro Astronomico Neil Armstrong – Salerno.

L’evento sarà inaugurato dalla liberazione di alcuni rapaci notturni a cura del Centro Recupero Animali Selvatici di Napoli.

Libero sfogo alla creatività con la mostra di #LandArt e tanta buona musica con Faderica, Paramount e Higways.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *