corsa

Pontecagnano, servizio raccolta rifiuti. Sinistra Italiana: «omessa la documentazione di progetto»

PONTECAGNANO. L’Amministrazione Comunale di Pontecagnano ha approvato un progetto per la privatizzazione dello spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti urbani. Costerà circa 2,8 milioni di euro l’anno, per un totale di 14 milioni nel quinquennio. Insorge Sinistra Italiana che non si è mostrata contraria all’affidamento a privati di servizi pubblici, ma ha espresso forti perplessità circa la documentazione del progetto.

«Non siamo contrari all’affidamento a privati dei servizi pubblici a patto che venga dimostrato il miglioramento del servizio in relazione al costo dello stesso e senza che ciò implichi svantaggi per la forza lavoro. Vanno definiti i parametri di controllo del livello di servizio e le modalità di verifica degli stessi oltre alle condizioni con cui si potrà rescindere il contratto in caso di inadempienza o in presenza di alternative più convenienti. Insomma tutti quei meccanismi contrattuali che consentano all’Amministrazione di tutelare gli interessi dei cittadini nei confronti del privato.

Purtroppo l’Amministrazione ha omesso di allegare alla delibera, – si legge in una nota – pubblicata sull’albo pretorio, la documentazione di progetto che ci consenta di poter valutare se quanto da noi sostenuto sia effettivamente previsto dal progetto. Riteniamo questa cosa molto grave e abbiamo già inoltrato richiesta formale di accesso agli atti: Relazione Generale, Capitolato Speciale d’Appalto, Allegato – Cartografia con i limiti prestazionali. Ci auguriamo che esso avvenga rapidamente in modo da esprimere una nostra valutazione ed un nostro parere su atti concreti e non su una delibera dal contenuto alquanto scarno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *