Capaccio, scende in campo anche Petraglia

CAPACCIO PAESTUM. Stando a quanto riporta il quotidiano “La Città”, sostenuto da due sole liste locali “Moderati per Capaccio Paestum” e “Noi tutti per Capaccio Paestum”, scende in campo il medico chirurgo Francesco Petraglia, che si pone in alternativa all’Amministrazione di Italo Voza:  «Intendiamo evitare che le decisioni siano ancora assunte dai poteri forti e dai pochi “signori della politica”, senza tenere conto della volontà e dei bisogni reali della comunità locale». La nuova coalizione politica unitaria è denominata “Progetto condiviso per Capaccio Paestum”. «La nostra azione politica locale e i nostri princìpi, etici e morali saranno diretti all’ampliamento dell’attuale schieramento – si evince da una nota – a sostegno del candidato sindaco, Francesco Petraglia, quale fedele interprete del progetto nella consapevolezza che l’auto-referenzialità, il gratuito protagonismo e l’esasperata individualità non sono prerogative che gli appartengono, né lo potranno animare in futuro. Invitiamo a partecipare esclusivamente i cittadini liberi e orgogliosi di concorrere all’affermazione di un nuovo modello amministrativo. È ora di invertire completamente rotta».

Dunque, per le Aministrative del 2017, a sostegno di Petraglia, ci sarà anche il capogruppo consiliare del Pd, Pasquale Cetta: «Da consigliere ho sempre manifestato aperto dissenso per le politiche amministrative della maggioranza, soprattutto un modello che ha voluto affermare con forza il sindaco Italo Voza. Nella consapevolezza che questo Comune è alla deriva ho ritenuto di partecipare alla formazione di un fronte unico, una concreta alternativa a questo modello amministrativo. Nel mentre il Pd, in cui milito, resta a riflettere per decidere cosa fare da grande, ho ritenuto assumere un ruolo di grande responsabilità. Non posso accettare, come si mormora da qualche tempo, che possa formarsi una lista del Pd con a capo il sindaco Voza, quando differenti percorsi amministrativi e politici ci hanno visti in tutti questi anni distanti e addirittura contrapposti. Se ciò dovesse accadere, sarebbe l’affermazione dell’antipolitica per la quale prenderei immediatamente le distanze. Le scelte del direttivo del circolo cittadino del Pd, spero vorranno esaltare un momento storico di grande significato per il Comune. Petraglia è la garanzia per una grande aggregazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *