Nocera Inferiore: sfruttamento della prostituzione in centro: 48enne nei guai

Una donna cinese di 48 anni è stata rinviata a giudizio per sfruttamento della prostituzione in casa propria: gestiva un gruppo di connazionali

prostituzione

NOCERA INFERIORE. Una donna cinese di 48 anni è stata rinviata a giudizio per sfruttamento della prostituzione in casa propria: gestiva un gruppo di connazionali pagate per prestazioni sessuali.

Donna cinese nei guai per sfruttamento della prostituzione: rinviata a giudizio

Gestiva una casa di incontri a Nocera Inferiore, dove faceva prostituire alcune ragazze cinesi, sue connazionali: una donna di 48 anni, nota come Y.Y., è stata rinviata a giudizio con l’accusa di sfruttamento della prostituzione.

Come riportato dal quotidiano “La Città”, i fatti risalgono in un periodo di tempo compreso tra il 2015 e 2016. La donna gestiva un giro di prostituzione in casa propria, un’abitazione di via Siniscalchi a Nocera Inferiore. Alla fine, è stata scoperta dai carabinieri della stazione locale grazie ad approfondite indagini nate anche dalle confessioni di fonti confidenziali. Adesso Y.Y. dovrà difendersi dalle accuse di sfruttamento della prostituzione, tenuto in strettissima segretezza in casa sua, situata nel centro cittadino e nei pressi di una scuola superiore

 

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *