Nocera Inferiore, inquinamento dell’aria: oggi in azione il piano antismog

Inquinamento dell'aria a Nocera Inferiore: oggi entra in azione, e lo farà per tutte le domeniche di dicembre, il piano antismog elaborato dal sindaco

NOCERA INFERIORE. Dalle ore 10 fino alle ore 18 di oggi entrerà in vigore l’ordinanza antismog firmata dal sindaco di Nocera Inferiore, Manlio Torquato.

Il sindaco ha infatti deciso che per le domeniche di dicembre sarà vietato utilizzare l’automobile in tutte le strade della città, ad eccezione di quelle di collegamento.

Una decisione, quella del sindaco, presa in seguito alla constatazione dell‘alta concentrazione di inquinanti generati dal traffico veicolare e monitorati dalla centralina dell’Arpac, l’agenzia regionale per l’ambiente.

Ieri sera il comandante della polizia municipale ha,, quindi, definito gli ultimi dettagli del piano.

“Sarà – ha detto Giuseppe Contaldi, come riporta Il Mattino – un banco di prova.

Una cosa del genere a Nocera Inferiore non si faceva dagli anni Ottanta.”.

Il piano antismog a Nocera Inferiore

Quindici caschi bianchi con il supporto di carabinieri e poliziotti lavoreranno per far rispettare l’ordinanza con posti di blocco nei vari punti principali della città.

Ci saranno appositi cartelli stradali e sarà previsto il disco rosso per le auto con motori euro 0, 1, 2 e 3.

Anche moto e ciclomotori a due tempi non potranno circolare.

Tutte le strade saranno interdette ad eccezione di via Atzori (l’ex statale 18), via Pietro Lamberti, viale San Francesco, via De Nicola, via Orlando, via Ricco, via Falcone, via Petrarca, via Cupa del Serio, via Urbulana, via Chivoli, via Sant’Anna, cavalcavia Mancusi.

Per gli automezzi che a pieno carico superano i 35 quintali, è già in vigore, dal lunedì alla domenica dalle 8 alle 20, il divieto di uscita dal casello di Nocera Inferiore dell’autostrada A3 Napoli-Salerno.

Possono circolare i motori euro 4, le auto a metano, gpl ed elettriche, moto a 4 tempi, veicoli delle forze dell’ordine e della protezione civile. Disco verde per i mezzi che trasportano ammalati diretti in luoghi di cura ed assistenza e su cui viaggiano medici in visita domiciliare.

Ed ancora autobus di aziende di trasporto pubblico, taxi e bus turistici.

Chi circolerà dovrà comunque evitare di tenere i motori accesi in caso di sosta.

Nella stessa ordinanza ci sono anche norme sul riscaldamento degli edifici privati e pubblici con l’abbassamento di un grado centigrado della temperatura.

Per il momento l’ordinanza resta in vigore anche per il 24 e 31 dicembre che coincidono con le vigilie di Natale e Capodanno.

Anche se ci potrebbe essere un ripensamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *