Nocera Inferiore, Gli Stadio protagonisti del concerto di Capodanno

NOCERA INFERIORE. E’ ufficiale. Primo gennaio in piazza per il concerto di inizio nuovo anno. L’Amministrazione Comunale ha deciso di presentare alla città un concerto realizzato da un artista di richiamo ed inserirlo tra gli eventi programmati durante il periodo delle festività natalizie. Tra le varie proposte giunte a Palazzo di Città da parte di […]

NOCERA INFERIORE. E’ ufficiale. Primo gennaio in piazza per il concerto di inizio nuovo anno. L’Amministrazione Comunale ha deciso di presentare alla città un concerto realizzato da un artista di richiamo ed inserirlo tra gli eventi programmati durante il periodo delle festività natalizie. Tra le varie proposte giunte a Palazzo di Città da parte di Agenzie di spettacolo la scelta è ricaduta sul noto gruppo che da anni è presente sulla scena musicale: Gli Stadio. Nato a metà degli anni settanta il gruppo Gli Stadio hanno iniziato la loro carriera accompagnando artisti di fama come Lucio Dalla e Francesco De Gregori. Da quel momento in un crescendo continuo di successo hanno pubblicato numerosi dischi che si sono subito collocati ai primi posti della Hit Parade nazionale. Raggiungono poi nel 1981 grande notorietà per la canzone “Figlio di puttana”, colonna sonora del film con Carlo Verdone ed Eleonora Giorgi “Borotalco”. Un crescendo di successi fino ai giorni nostri quando il gruppo celebra trenta anni di attività con un tour che è partito dal mese di novembre e sta toccando diverse città. Il Sindaco Torquato in questa occasione ha voluto programmare il concerto nel primo giorno del nuovo anno piuttosto che il 31 dicembre, come era abitudine gli anni addietro, al fine di abbattere i costi che solitamente sono previsti per questo tipo di evento. Alla realizzazione del concerto hanno partecipato anche alcuni commercianti che hanno inteso sponsorizzare l’evento che sicuramente registrerà numerose presenze in città. Il concerto che si terrà in Piazza Diaz avrà inizio alle ore 21,00 per una durata di circa due ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *