Morto per uranio impoverito, ecco il fondo di solidarietà per i figli di Attianese

A promuoverla sono state le associazioni Assoranger e Assomilitari di cui Antonio era fondatore e presidente

SANT’EGIDIO DEL MONTE ALBINO. Finalmente attivato il fondo di solidarietà per i figli di Antonio Attianese; l’ex ranger del IV reggimento alpini paracadutisti scomparso lo scorso 24 giugno a 38 anni, dopo essersi ammalato di tumore per essere stato inconsapevolmente esposto all’uranio impoverito durante due missioni in Afghanistan, tra il 2002 e il 2003.

A promuoverla sono state le associazioni Assoranger e Assomilitari di cui Antonio era fondatore e presidente. Il fondo sarà attivo per quattro anni fino al 16 luglio del 2021 e servirà a garantire un futuro a Biagio e Carmen. E a consentire alla moglie Maria di andare avanti con serenità.

Nell’intento dei colleghi il fondo punta anche a risarcire la famiglia del militare delle spese mediche e di quelle legali sostenute in questi tredici anni di calvario, per vedersi riconosciuti i propri diritti di «vittima del dovere». Colleghi e amici hanno deciso di partire con un contributo di 30 euro da versare sul conto corrente dedicato, intestato alla moglie di Antonio, e di continuare nei prossimi mesi con versamenti di 10 euro.


Fonte: il mattino


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *