Montecorvino Pugliano, riapre ufficio postale a Santa Tecla

MONTECORVINO PUGLIANO. Si conclude al meglio la questione uffici postali a Santa Tecla, vertenza che ha visto negli ultimi anni il rischio per la popolosa frazione cittadina di perdere il servizio postale. Nei giorni scorsi, difatti, è giunta al sindaco Di Giorgio la comunicazione ufficiale da parte del responsabile provinciale Poste Italiane, dottor Fabio Avella, […]

MONTECORVINO PUGLIANO. Si conclude al meglio la questione uffici postali a Santa Tecla, vertenza che ha visto negli ultimi anni il rischio per la popolosa frazione cittadina di perdere il servizio postale. Nei giorni scorsi, difatti, è giunta al sindaco Di Giorgio la comunicazione ufficiale da parte del responsabile provinciale Poste Italiane, dottor Fabio Avella, dell’apertura della nuova sede degli uffici postali a Santa Tecla in via olivella 15 il giorno 23 ottobre 2014. «Finalmente dopo anni di attività dirette al mantenimento e miglioramento dell’ufficio postale di Santa Tecla, il direttore provinciale dottor Fabio Avella, ha comunicato ufficialmente all’Ente l’apertura del nuovo ufficio postale a Santa Tecla per il giorno 23 ottobre 2014 – dichiara il sindaco Domenico Di Giorgio. Si chiude una vicenda sulla quale c’è stato il forte impegno dell’amministrazione comunale, nel seguire passo dopo passo i necessari atti per consentire il mantenimento e il miglioramento del servizio postatale a Santa Tecla. A tal proposito vorrei ringraziare l’attività svolta da Poste Italiane nella figura del dottor Avella, ma anche la particolare attenzione messa in campo e l’impegno profuso dal dottor Gianfranco Valiante, attualmente collega sindaco a Baronissi. Ho contattato personalmente per il doveroso ringraziamento il dottor Valiante e il dottor Avella, riservandomi con quest’ultimo di agire successivamente attraverso un sopralluogo presso l’ufficio postale dopo l’inizio attività previsto per il 23 ottobre». «L’unica nota stonata di questa felice vicenda – continua il sindaco Di Giorgio – è riferita ad un volantino comparso a Santa Tecla dove, in sostituzione degli enti ufficiali preposti Poste Italiane e Comune di Montecorvino Pugliano, un fantomatico comitato promotore annuncia una cerimonia di apertura mai autorizzata da Poste Italiane né comunicata allo stesso ente comunale. Inutile sottolineare che l’iniziativa assume il senso di una mera e stupida strumentalizzazione politica di un servizio pubblico a cui tutti gli attori richiamati hanno concretamente lavorato affinché si giungesse ad una felice conclusione. Il resto delle considerazioni – conclude il primo cittadino di Montecoervino Pugliano – le lascio a chi ha intelligenza per poterle valutare». «Dopo un percorso molto articolato per il mantenimento del servizio postale a Sant Tecla, comunico ai miei concittadini il conseguimento dell’importante obiettivo – dichiara l’assessore alla valorizzazione del territorio Michele Pagano. La mia soddisfazione, come amministratore comunale e cittadino di Santa Tecla, mi porta a rammentare il lungo periodo di lavoro sotteso a questo positivo finale, che ha visto l’impegno personale, del sindaco Di Giorgio e di tante persone a cui va il mio ringraziamento per il conseguimento del risultato. Resta un successo importante per la nostra comunità – conclude l’assessore Pagano – il fatto che Poste Italiane, in un periodo di riorganizzazione strutturale degli uffici, continui a puntare su Santa Tecla e sull’intero territorio di Montecorvino Pugliano».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *