Modello 730, ecco i controlli preventivi: come funzionano

Sono stati approvati i criteri per individuare gli elementi di incoerenza da utilizzare per effettuare i controlli dei modelli 730/2018 con esito a rimborso

Sono stati approvati i criteri per individuare gli elementi di incoerenza da utilizzare per effettuare i controlli dei modelli 730/2018 con esito a rimborso, come disposto dalla legge di stabilità 2016. “Oltre alle dichiarazioni presentate direttamente dal contribuente o tramite il sostituto d’imposta – riporta ‘Fisco Oggi’, rivista telematica dell’Agenzia delle Entrate – i controlli possono riguardare anche quelle affidate ai Caf o ai professionisti abilitati”.

Modelli 730, i controlli preventivi

La norma da cui deriva il provvedimento, si legge, “è l’articolo 5, comma 3-bis, del Dlgs 175/2014 (introdotto dalla legge 208/2015) secondo il quale ‘nel caso di…continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *