Miglior panettone: sul podio i salernitani Alfonso Pepe e Sal De Riso

Sono i salernitani Alfonso Pepe e Salvatore De Riso ad aggiudicarsi il primo posto per il concorso I PanGiuso 2014. Pepe, della Pasticceria Pepe di Sant’Egidio Del Monte Albino si è aggiudicato il primo premio per il panettone tradizionale mentre Salvatore De Riso, della pasticceria Sal De Riso di Tramonti è salito sul gradino più […]

Sono i salernitani Alfonso Pepe e Salvatore De Riso ad aggiudicarsi il primo posto per il concorso I PanGiuso 2014. Pepe, della Pasticceria Pepe di Sant’Egidio Del Monte Albino si è aggiudicato il primo premio per il panettone tradizionale mentre Salvatore De Riso, della pasticceria Sal De Riso di Tramonti è salito sul gradino più alto del podio per il miglior dolce innovativo con il suo “Girotondo di Frutta”.
Il concorso sostenuto da Giuso, giunto alla 3° edizione e dedicato ai golosi dolci festivi per eccellenza, prodotti in maniera artigianale e solo con ingredienti naturali, senza coloranti, emulsionanti e altri additivi alimentari, ha visto i giurati confrontarsi con ben 56 tra panettoni classici e lievitati innovativi, proposti dai migliori pasticceri artigianali d’Italia.
Menzioni speciali per la categoria panettone tradizionale a Vincenzo Tiri della pasticceria Tiri di Acerenza (PZ) e a Sal De Riso. Per i dolci lievitati innovativi, le menzioni sono andate a “Haiku” della pasticceria Pane & Olio di Tokio e a “Babà del Vesuvio” di Pepe.
Una vittoria che parla campano, quindi, quest’anno ma che ha visto trionfare soprattutto l’eccellenza dell’artigianalità made in Italy al servizio del dolce più rappresentativo di questo periodo che ci permette di essere riconosciuti in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *