Metà dei tifosi granata a rischio ludopatia. Il sondaggio

SALERNO. Durante la scorsa partita della Salernitana contro l’Aversa Normanna la sezione salernitana della Junior Chamber International ha svolto un sondaggio sull’incidenza della ludopatia, il gioco d’azzardo patologico. Quasi la metà dei tifosi della salernitana intervistati, un campione di 450 persone, è a rischio di ludopatia. Di questi oltre due terzi presentano una problematica lieve, mentre […]

SALERNO. Durante la scorsa partita della Salernitana contro l’Aversa Normanna la sezione salernitana della Junior Chamber International ha svolto un sondaggio sull’incidenza della ludopatia, il gioco d’azzardo patologico.

Quasi la metà dei tifosi della salernitana intervistati, un campione di 450 persone, è a rischio di ludopatia. Di questi oltre due terzi presentano una problematica lieve, mentre un terzo soffre di una problematica media. Solo tre hanno mostrato segni di una vera e propria patologia. In generale, un tifoso ogni 5 ha dichiarato di scommettere piccole somme sulla Salernitana.

Il dato che più allarma è quello sui giovani fra i 18 e i 40 anni, che costituivano il 40% del campione e che hanno mostrato un più elevato grado di propensione alla ludopatia, dimostrandosi una fascia debole.

Lo scopo del sondaggio è quello di sensibilizzare i cittadini e avere una base statistica su cui costruire un progetto contro il gioco patologico.

JCI è un’organizzazione mondiale di cittadini attivi tra i 18 e i 40 anni, presente anche sul territorio locale da 35 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *