Mercato San Severino: non raccolgo i bisogni dei cani, il prete scomunica i padroni degli animali

La “scomunica” di don Peppino non è stata condivisa da molti fedeli che frequentano la parrocchia di Mercato San Severino

randagi, parco

MERCATO SAN SEVERINO. Dura omelia di don Peppino Iannone parrocco della chiesa S. Maria delle Grazie di Mercato San Severino.

 Il sacerdote, la scorsa domenica mattina, dall’altare si è scagliato contro i padroni degli animali che non rimuovono dalla strada le feci degli animali.

Tra le strade maggiormente esposte via Municipio, corso Diaz, il parco verde de Il Boschetto, il parcheggio di via Giovanni Falcone, la villa comunale, via Ovidio Serino e poi anche diverse frazioni.

La “scomunica” di don Peppino non è stata condivisa da molti fedeli. Il prete, che già aveva acceso i riflettori sul problema delle feci dei cani in strada a settembre scorso, durante la processione di S. Rocco, non si è tirato indietro neppure questa volta dicendo dall’altare: “bisogna avere il coraggio di dire sempre la verità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *