Matteo Salvini: «il problema di Salerno è la camorra»

Il ministro dell'Interno ha smentito un allarme che riguarda la criminalità straniera a Salerno. «È un mercato già coperto dalla criminalità italiana»

Incontro a Napoli tra Matteo Salvini e Vincenzo De Luca. Argomento principale della discussione: la criminalità. Il ministro dell’Interno ha smentito un allarme che riguarda la criminalità straniera a Salerno parlando con il governatore della Regione Campania. Infatti, secondo Salvini, «Salerno è una delle città italiane con il più basso tasso di criminalità straniera, perché purtroppo è un mercato già abbondantemente coperto dalla criminalità italiana. Quindi la priorità è quella».

Matteo Salvini: «il problema di Salerno è la camorra»

«Mi è stato segnalato qualche problema di ordine pubblico sul lungomare legato al problema dell’immigrazione – ha detto il ministro  – di commercio abusivo, di delinquenza, racket. Anche qua però chiedetelo al governatore».

La “Pontida del Sud” a Campagna

Salvini, parlando dell’aspetto più politico che riguarda la sua persona, non ha confermato ancora la presenza al raduno della Lega a Campagna, la “Pontida del sud” slittata da fine settembre ai primi di novembre. Un appuntamento contro cui si sta mobilitando un manifesto di intellettuali, guidati da Roberto Saviano. «Adoro i manifesti degli intellettuali e mi ci riempio la cameretta» irride subito Salvini.

«La Lega sta crescendo in maniera notevole e ai cui coordinatori ho chiesto massima attenzione e severità, premiando la qualità e non la quantità delle persone che vorrebbero salire sul carro in questo momento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *