M5s su riunione Commissione bilancio: “Il funerale della democrazia”

"In un clima dittatoriale, in un’aula nella quale la dignità dei cittadini è stata ancora una volta calpestata, si è celebrato il funerale della democrazia"

SALERNO. “In un clima dittatoriale, in un’aula nella quale la dignità dei cittadini è stata ancora una volta calpestata, si è celebrato il funerale della democrazia.

È grottesco quanto accaduto oggi nel corso della riunione della commissione Bilancio, convocata per la votazione degli emendamenti alla legge finanziaria 2018.

Per evitare di affrontare la discussione su emendamenti formulati per venire incontro alle reali esigenze della Campania, il presidente della Commissione regionale Bilancio, Franco Picarone, ne ha dichiarato la totale inammissibilità.

Sono approdate, invece, in Commissione le classiche marchette, portate in aula con tutti gli onori del caso.

Emendamenti come quello a firma di Francesco Emilio Borrelli, che puntava a concedere alla sola Università privata Suor Orsola Benincasa la somma di un milione e mezzo, lasciato decadere solo dopo le proteste di tutte le opposizioni.

Nel segno del salernocentrismo l’emendamento, approvato, che dona all’aeroporto di Pontecagnano 2 milioni e ottocentomila euro”.

Così il gruppo regionale campano del Movimento 5 Stelle si esprime riguardo la riunione della Commissione bilancio avvenuta questa mattina.

“Non ci sorprende – conclude il Gruppo regionale M5S – la proroga, a firma dello stesso presidente Picarone, su condoni e piano casa.

In un clima di totale inagibilità politica siamo stati costretti, assieme agli altri componenti delle opposizioni, ad abbandonare i lavori, per non mortificare ulteriormente il nostro ruolo di rappresentanti della democrazia al cospetto di un presidente-burattino le cui mosse sono guidate da un governatore assurto a monarca di questa regione”.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *