L’opposizione è assente al Consiglio Comunale di Olevano sul Tusciano, l’orario risulta non adeguato alla maggior parte dei cittadini

OLEVANO SUL TUSCIANO. Questa mattina, nel Comune di Olevano sul Tusciano, alle ore  09:00, si è riunito il Consiglio Comunale, presso la sede comunale sita in Piazza Umberto I°, per la trattazione di alcuni punti peculiari rigiuardanti la gestione del Paese. L’opposizione era assente. I punti cardine sono stati i seguenti: Il piano di Alienazione […]

OLEVANO SUL TUSCIANO. Questa mattina, nel Comune di Olevano sul Tusciano, alle ore  09:00, si è riunito il Consiglio Comunale, presso la sede comunale sita in Piazza Umberto I°, per la trattazione di alcuni punti peculiari rigiuardanti la gestione del Paese. L’opposizione era assente.
I punti cardine sono stati i seguenti:
Il piano di Alienazione e valorizzazione degli immobili di proprietà comunale per il triennio 2014/2016- Approvazione; il programma per l’affidamento di incarichi di collaborazione per il periodo 01/01/2014 – 31/12/2014 art. 3, comma 55, legge 24 dicembre 2007, n. 244) Approvazione; Art. 172 comma 1, lett. c D.lgs. 267/2000 verifica quantità e qualità aree e fabbricati da destinarsi alla residenza ed alle attività produttive e terziarie, che potranno essere cedute in proprietà o in diritto di superfice – esercizio finanziario 2014; i Diritti di Segreteria e Diritti di Istruttoria per i procedimenti afferenti lo Sportello Unico per le Attività Produttive- Provvedimenti.
Infine, il problema più importante su cui si è discusso è stato: l’approvazione Bilancio di Previsione 2014 – Bilancio Pluriennale 2014/2016 e Relazione Previsionale e Programmatica.
Molti cittadini delle tre frazioni del Comune di Olevano sul Tusciano non sono stati concordi sull’ora in cui è stato svolto il Consiglio Comunale, chiedendo orari più consoni per agevolare la popolazione a poter partecipare ma soprattutto facendola partecipe dei problemi che riguardano il Paese. Impazzano le polemiche sui vari social network e sui vari gruppi di opposizione, i cittadini non riescono a capire, pur avendo chiesto orari più consoni per poter partecipare ai Consigli Comunali, come mai la loro “voce” non viene ascoltata da chi dovrebbe dar voce in primis al suo popolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *