Licusati, domani si ricorda la strage di Nassiriya

CAMEROTA. Anche il Cilento ricorda le vittime di Nassirya, in Iraq; una strage avvenuta il 12 novembre 2003, con la morte di 12 militari dell’arma dei carabinieri, 5 dell’esercito e 2 civili. Nell’anniversario di domani, con una cerimonia ufficiale promossa dal club Lions Camerota-Enea Cilento, in collaborazione con la Provincia di Salerno, la Comunità Montana […]

CAMEROTA. Anche il Cilento ricorda le vittime di Nassirya, in Iraq; una strage avvenuta il 12 novembre 2003, con la morte di 12 militari dell’arma dei carabinieri, 5 dell’esercito e 2 civili. Nell’anniversario di domani, con una cerimonia ufficiale promossa dal club Lions Camerota-Enea Cilento, in collaborazione con la Provincia di Salerno, la Comunità Montana “Bussento, Lambro e Mingardo” e l’Istituto comprensivo di Camerota, verrà celebrata nella frazione di Licusati, la giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace. L’appuntamento è per le ore 10,00 nel santuario dell’Annunziata dove il cappellano militare, don Claudio Mancusi, celebrerà la Santa Messa alla presenza delle massime autorità civili e militari della provincia. Seguiranno gli interventi degli studenti dell’istituto e la consegna del “Premio per la Pace 2014”. Il riconoscimento sarà assegnato al comando generale dell’arma dei carabinieri, al reggimento Cavalleggeri guide di Salerno e al sottosegretario di Stato alla Difesa Gioacchino Alfano. Attestati di benemerenza saranno inoltre consegnati a personalità del mondo civile e militare contraddistintesi per particolari attività di promozione della pace e delle legalità. «Sarà l’occasione – ha dichiarato Vincenzo Rubano, presidente del Club Lions ‘Camerota-Enea Cilento’ – per ricordare a ciascuno di noi che essere cittadino italiano non significa solo essere un elettore, bensì avere valori di democrazia e di libertà per i quali ancora oggi si può vivere, si può morire, ma soprattutto si può testimoniare l’appartenenza».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *