Lavoro, concorso per diplomati al Comune di Amalfi

Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Campania. Il Comune di Amalfi, in provincia di Salerno, ha indetto un concorso rivolto a diplomati per l’assunzione part time

AMALFI. Nuova opportunità di lavoro a tempo indeterminato in Campania.

Il Comune di Amalfi, in provincia di Salerno, ha indetto un concorso rivolto a diplomati per l’assunzione part time (50%) di un Istruttore Amministrativo – Cat. C posizione economica C1.

Sarà possibile candidarsi al bando fino al giorno 15 Giugno 2018.

REQUISITI

Possono partecipare al concorso del Comune di Amalfi i candidati in possesso dei requisiti di seguito riassunti:
– cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea o di altre categorie previste dal bando;
– 18 anni compiuti alla data di scadenza del presente bando;
– idoneità psico – fisica all’impiego e quindi alle mansioni proprie del profilo professionale da ricoprire;
– essere in possesso del diploma di maturità rilasciato da istituti di secondo grado riconosciuti dall’ordinamento scolastico dello stato italiano;
– conoscenza di una lingua a scelta tra l’inglese ed il francese (da indicare nella domanda) nonché il saper usare le apparecchiature e le applicazioni informatiche più diffuse;
– godimento dei diritti civili e politici;
– non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
– non aver riportato provvedimenti di destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento e non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale, per aver conseguito l’impiego con documento falso o nullo e coloro che siano stati dichiarati interdetti o sottoposti a misure tali che escludano dalla nomina agli impieghi presso enti pubblici;
– non essere stati licenziati ai sensi delle normative vigenti in materia disciplinare;
– non aver subito condanne penali, non aver procedimenti penali in corso, non essere stati interdetti e non essere stati sottoposti a misure che impediscano, ai sensi delle vigenti disposizioni in materia, la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione e, in ogni caso, di non aver subito condanna a pena detentiva per delitto non colposo e non essere stati sottoposti a misura di prevenzione;
– non essere stati condannati anche con sentenza non passata in giudicato, per i reati previsti nel Capo I del Titolo II del Libro secondo del Codice Penale;
– essere in posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva per i candidati di sesso maschile nati entro il 31/12/1985 ai sensi dell’art. 1 L. 23/8/2004 n. 226.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *