Lavoratori in nero in Campania: scoperte 20 persone senza assicurazione

Durante il weekend pasquale i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania diretti dal Capitano Malgieri Mennato

carabinieri

Durante il weekend pasquale i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania diretti dal Capitano Malgieri Mennato, hanno effettuato un servizio coordinato sul territorio, teso a reprimere il traffico di sostanze stupefacenti, le violazioni più gravi al codice della strada, nonché servizi per il controllo allo sfruttamento del lavoro ed all’occupazione illegale di lavoratori.

Lavoratori in nero in Campania: scoperte 20 persone senza assicurazione

Il servizio che si è esteso su Vallo della Lucania, Ascea, Pisciotta, Casalvelino ed altre zone interne, ha visto coinvolto più di 50 uomini dell’Arma unitamente al Nucleo Cinofili dei Carabinieri di Sarno ed al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Salerno.

Complessivamente sono state esaminate 26 posizioni lavorative di cui 20 in totale carenza assicurativa.

Contestando sanzioni amministrative per un importo pari ad €. 65.000,00. Numerose le  attività di ristorante-pizzeria controllate e che successivamente non sono risultate in regola facendo scattare la maxi-sanzione per lavoro nero.

Per quanto riguarda il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, i controlli effettuati lungo le arterie di collegamento ai principali luoghi di ritrovo dei ragazzi, hanno permesso di denunciare 6 persone alla competente Autorità Giudiziaria e segnalare ulteriori 25 ragazzi con età compresa dai 18 ai 35 anni per detenzione di sostanze stupefacenti  per uso personale. Tante piccole dosi che hanno permesso di recuperare oltre 200 grammi di stupefacenti di vario tipo.

Sempre deferite in stato di libertà altre  6  persone perché alla guida in evidente  stato di alterazione psicofisica correlata all’assunzione di bevande alcoliche,  mentre si è proceduto al ritiro di altrettanti patenti di guida.

Positivo dunque il bilancio che ha consentito di controllare oltre 300 veicoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *