Italia bollente, Caronte tenta di battere il record: ecco i dettagli

L'estremizzazione del clima è il fattore più preoccupante che passa di anno in anno a causa del costante riscaldamento globale

L’estremizzazione del clima è il fattore più preoccupante che passa di anno in anno a causa del costante riscaldamento globale. Il clima sta impazzendo tra bombe d’acqua sempre più frequenti, temporali distruttivi, anche nei periodi estivi, anticicloni difficili da scalzare, ecc…

Prendiamo ad esempio la situazione meteo della settimana scorsa. Le località del Nord Italia hanno toccato temperature massime davvero elevate per il periodo. A far notizia sono stati i 29°C registrati nella “mite” città di Genova, dove, a causa dei venti secchi di terra, settentrionali, è stato demolito il record di caldo per Aprile che resisteva dal lontano 1966.

Italia bollente, Caronte tenta di battere il record: ecco i dettagli

Come scrive Meteo.it, la tendenza per il mese di giugno sembra essere piuttosto allarmante: dopo un mese di maggio che sembra prospettarsi piuttosto movimentato, ecco che a giugno l’anticiclone potrebbe fare nuovamente sul serio, espandendosi dal Nord Africa in maniera netta e decisa.

Largo dunque a valori termici davvero bollenti fin da subito: complice anche la maggiore disponibilità di ore di luce, non sarà raro che possano cadere nuovi record di caldo in molte località, soprattutto al Centro-Sud.

Le temperature si alzeranno

Le ultime emissioni del modello americano Cfs elaborate dall’ente americano che si occupa di clima e ambiente (Noaa), mostrano un giugno 2018 con valori termici al di sopra della media di 1°C sull’Italia centrale e Meridionale, con punte di 2°C in più nel corso del mese sulla Sicilia.

Teniamo conto che al Nord, la media delle temperature massime è di circa 24-25°C sui settori costieri e 26°C sulle zone di pianura, possiamo attendere un primo mese d’estate con picchi termici davvero notevoli anche al Nord.

Il resto d’Europa

Anche il resto dell’Europa sembra non se la stia passando benissimo. Anche loro, stanno subendo una sopramedia termica importante su tutti i settori orientali europei. Dalla Turchia, ai Balcani per arrivare in Grecia dova, le temperature stanno sorpassando la media fino a 2°C.

Insomma, l’estate sembra destinata a essere rovente e a partire con prime incursioni roventi dal Nord Africa, sintomo di un anticiclone africano decisamente “in forma”. Caronte sta scaldando i motori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *