Internet: il Vallo di Diano corre, al via i lavori della fibra ottica

Al via la realizzazione di un’infrastruttura di telecomunicazioni a banda ultra larga nel comune di Montesano sulla Marcellana

MONTESANO SULLA MARCELLANA. Al via la realizzazione di un’infrastruttura di telecomunicazioni a banda ultra larga nel comune di Montesano sulla Marcellana.

L’infrastruttura pubblica integralmente in fibra ottica verrà implementata da Open Fiber, società compartecipata al 50% da Enel e Cassa depositi e prestiti. Una grande opportunità per Montesano e l’intero Vallo di Diano, territorio che potrà così beneficiare di una velocità di connessione fino a 1 gigabit al secondo a disposizione di cittadini, imprese e pubblica amministrazione.

Internet: il Vallo di Diano corre, al via i lavori della fibra ottica

Le risorse stanziate per questo intervento non graveranno sul bilancio comunale ma sono il frutto di un investimento congiunto di Open Fiber e Infratel, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico.

I lavori vedranno la posa di 22,5 chilometri di fibra ottica. Gli scavi saranno effettuati privilegiando modalità innovative sostenibili e a basso impatto ambientale per limitare il più possibile i disagi per il territorio e la comunità. La rete sarà data in concessione per 20 anni a Open Fiber, che ne curerà la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica.

Nel progetto è previsto anche il cablaggio delle scuole e degli uffici comunali al fine di migliorare le relazioni con i cittadini e di aumentare la produttività e la competitività delle imprese locali. Complessivamente saranno 2326 le unità immobiliari connesse alla rete in fibra ottica.

“Questo investimento è d’importanza strategica per il nostro Comune e non può che lasciarci particolarmente soddisfatti – afferma il sindaco Giuseppe Rinaldi –. Lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio passa anche e soprattutto dalla garanzia di un accesso alla rete rapido e stabile, fattore che purtroppo finora è rimasto prerogativa di grandi città e aree maggiormente urbanizzate. La difesa e la necessaria valorizzazione dei piccoli Comuni, quindi, si basano proprio sulla fornitura di servizi fondamentali come questo”.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *