Incidente a Roma, muore bimba di 15 mesi ebolitana

EBOLI. Erano partiti da Eboli dove vivevano per far ritorno in Romania per una breve vacanza ma sull’autostrada del Sole A/1, poco dopo Colleferro, l’automobile sulla quale viaggiava una famiglia di romeni, mamma, padre e la piccola di soli 15 mesi, oltre ad altri 6 connazionali, si è scontrata con un furgone, un Ducato di […]

EBOLI. Erano partiti da Eboli dove vivevano per far ritorno in Romania per una breve vacanza ma sull’autostrada del Sole A/1, poco dopo Colleferro, l’automobile sulla quale viaggiava una famiglia di romeni, mamma, padre e la piccola di soli 15 mesi, oltre ad altri 6 connazionali, si è scontrata con un furgone, un Ducato di colore azzurro sul quale viaggiava una figlia di marocchini composta da mamma, papà e i 4 bambini. Il bilancio dello schianto è tragico: 6 romeni morti, tra cui la piccola di 15 mesi deceduta poco dopo il trasporto in ospedale, e 8 feriti. La mamma della piccola vittima, invece, è ricoverata presso un ospedale della Capitale, in condizioni disperate.
L’incidente è avvenuto intorno alle 5.30 del mattino. La Polstrada ha avviato le indagini per ricostruire la dinamica, al momento ancora incerta. Non è ben chiaro, infatti, come mai il furgone su cui viaggiavano i marocchini fosse fermo in mezzo alla strada o comunque procedesse a velocità ridotta quando la Mercedes della famiglia di Eboli è giunta, centrandola in pieno. Questo potrebbe essere chiarito dai due autisti che sono ricoverati presso un nosocomio di Roma ma le loro condizioni non desterebbero particolari preoccupazioni e presto potrebbero essere interrogati dagli agenti della Polstrada.

Gli uomini della Polizia stradale, dai primi accertamenti avrebbero rilevato che i romeni a bordo della Mercedes potrebbero non essere parenti tra di loro e, dunque, complicare le operazioni per il riconoscimento e l’identificazione.

Solo lievi escoriazioni, invece, per i marocchini che sarebbero stati salvati dai materassi presenti nel cassone posteriore del furgone. Sotto choc i bambini della coppia nordafricana ma, secondo i medici, non avrebbero subito conseguenze serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *