Illecito smaltimento di rifiuti nel salernitano: denunciato imprenditore

L’operazione svoltasi pochi giorni fa ha consentito di accertare che i rifiuti di una lavanderia industriale venivano illecitamente smaltiti in modo difforme a quanto previsto dalla normativa vigente.

SERRE. Nuova importante operazione a tutela dell’ambiente da parte dei militari del Comando Stazione Carabinieri di Serre e del personale del Nucleo Provinciale Guardie Ambientali Accademia Kronos di Salerno.

L’operazione svoltasi pochi giorni fa ha consentito di accertare che i rifiuti di una lavanderia industriale venivano illecitamente smaltiti in modo difforme a quanto previsto dalla normativa vigente.

Illecito smaltimento di rifiuti nel salernitano: i dettagli

Infatti dopo molte ore di attività ispettiva durante le quali il personale tecnico delle Guardie Ambientali aveva attentamente verificato l’intero percorse delle acque di scarico, riuscivano ad accertare che i prodotti utilizzati nelle attività di lavaggio non corrispondevano a quelli dichiarati (altamente biodegradabili) ma, bensì risultavano contenere sostanze chimiche pericolose per l’ambiente.

Inoltre il titolare nonostante l’alta mole di lavoro e quindi di consumo di solventi ed altre sostante chimiche normalmente impiegate anche nella attività di lavaggio a secco oltre che con acqua, non era in grado di documentare il loro corretto smaltimento tramite ditte autorizzate né era in grado di fornire in visione alcun documento utile a dimostrare il corretto conferimento a centro autorizzato.

Nel prosieguo delle attività i militari accertavano altresì l’illecito smaltimento su suolo di taniche contenenti residui di prodotti chimici pericolosi per l’ambiente in assenza di qualsiasi accorgimento utile ad evitare qualsiasi forma di inquinamento del suolo.

Al termine delle operazioni veniva sottoposto a sequestro giudiziario parte del piazzale poiché interessato dalla presenza di rifiuti pericolosi ed il titolare veniva denunciato in stato di libertà alla Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *