Iannone saluta la Provincia. Resoconto delle attività e commozione

SALERNO. Antonio Iannone, presidente uscente della Provincia di Salerno, ha tenuto una conferenza di fine mandato questa mattina a Palazzo Sant’Agostino. Iannone si è perfino commosso nel salutare i dipendenti della Provincia ringraziandoli per la collaborazione. Iannone ha ribadito l’ostacolo principale all’azione amministrativa della Provincia, ossia la mancanza dei fondi necessari e i continui tagli […]

SALERNO. Antonio Iannone, presidente uscente della Provincia di Salerno, ha tenuto una conferenza di fine mandato questa mattina a Palazzo Sant’Agostino. Iannone si è perfino commosso nel salutare i dipendenti della Provincia ringraziandoli per la collaborazione.
Iannone ha ribadito l’ostacolo principale all’azione amministrativa della Provincia, ossia la mancanza dei fondi necessari e i continui tagli che annualmente tale ente ha subito e probabilmente subirà. Nonostante questo, Iannone ci ha tenuto a precisare quanto è stato fatto: il pagamento di 54 milioni di debiti fuori bilancio, possibile anche grazie al recupero di tasse non pagate dal 1998 al 2004. «Lascio una liquidità di cassa di 58 milioni di euro e sono riuscito ad ottenere 67 milioni dal Ministero dell’Interno». E ancora ha ricordato che nonostante i tagli, i dipendenti sono stati sempre pagati. Ed ha elencato gli interventi: le palestre di Roccadaspide e Scafati, il centro per l’impiego di Sapri, il terzo lotto di lavori sull’Aversana e i lavori avviati sulle Ss 18 e 19, lo sblocco dei fondi per la Fondovalle Calore e molti ne lascia ancora aperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *