Hockey, battuta d’arresto per la Cresh Eboli- La Cilentana

EBOLI. Nonostante la buona prestazione ed il tentativo di rimonta del secondo tempo, la squadra eburina deve fermarsi alla forte formazione del Thiene. Il primo tempo inizia subito con una rete di Brendolin che al 1′ e 26″ porta in vantaggio la squadra vicentina, complice una piccola ingenuità del portiere J. Marrazzo. La formazione veneta […]

EBOLI. Nonostante la buona prestazione ed il tentativo di rimonta del secondo tempo, la squadra eburina deve fermarsi alla forte formazione del Thiene. Il primo tempo inizia subito con una rete di Brendolin che al 1′ e 26″ porta in vantaggio la squadra vicentina, complice una piccola ingenuità del portiere J. Marrazzo. La formazione veneta chiude il primo tempo con altre due reti del bomber Brendolin all’ 8′ ed al 20′ e del giovane Sperotto al 20″, e quindi si va al riposo con il risultato di 0 – 4 a favore del Thiene. La ripresa parte con la squadra campana che cerca di rimontare, e al 30′ L. Marzella, ma dopo 7 minuti Pilati porta a 5 le reti per il Thiene. A questo punto la formazione di mister Gallotta stringe i denti ed a testa alta si propone all’attacco per rientrare in partita e nel giro di 1 minuto mette a segno due reti con L. Marzella, autore di una tripletta. A questo punto sul risultato di 3 – 5 il pubblico spera nella rimonta, ma ad un minuto circa dalla fine, arriva il ko definito del 3 – 6 con una rete di Piroli per il Thiene. Alla fine del match il pubblico ha applaudito le due squadre scese in pista perchè hanno offerto uno spettacolo emozionante, con una partita molto agonistica ma disputata in maniera molto corretta. Il mister Gallota a caldo ha commentato : « Partita niente male. Due goal su tiri non irresistibili di Brendolin hanno creato una partenza con handicap. Purtroppo le buone occasioni create nel primo tempo hanno trovato sempre pronto il portiere veneto. Lo 0 – 4 poteva condizionare la ripresa. Ho chiesto ai miei ragazzi di giocare a testa alta fino alla fine e così è stato. La reazione è stata gagliarda e alla fine il finale forse poteva anche essere diverso, per quanto visto in pista. Ora dobbiamo concentrarci per la difficile e lunga trasferta di Monza. Partiamo da quanto di buono abbiamo visto nel secondo tempo di stasera. E’ sicuramente stimolante affrontare una candidata alla promozione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *