Grazie ai volontari il campanile dell’Annunziata è nuovamente visitabile

Ci sono volute esattamente quattro ore di lavoro, 24 scout e nove volontari. Un lavoro intenso e faticoso che ha portato però i suoi straordinari frutti

MINORI. L’intervento dei volontari rende nuovamente visitabile il Campanile dell’Annunziata.

L’impresa

Ci sono volute esattamente quattro ore di lavoro, 24 scout di Termini Imerese e nove volontari di Make it Blue (di Acarbio Costiera Amalfitana e Campi di Volontariato Internazionale YAP Italia). Il bel Campanile dell’Annunziata del XII secolo che svetta con le sue bifore e decorazioni sopravvissute al tempo, può essere oggi visitato grazie all’intenso lavoro svolto in queste ore.

Un luogo simbolo per la Costiera amalfitana che purtroppo non era più possibile ammirare da vicino perché invaso da rovi, sterpaglie e ailanto ovunque.



Muniti di falci, maceti, rastrelli, seghetti, scope, sono state ripulite le scale di accesso, e tutta l’area adiacente, e perfino l’interno dove si trova l’ossario. Presenti anche il Consigliere Comunale Carmine Troiano e il presidente della Pro Loco Minori Giuseppe Apicella.

Riempiti più di 20 sacchi di materiale vegetale e un paio con rifiuti di ogni genere.

Le dichiarazioni

«Il tempo dedicato a questo luogo, che è apparso a tutti abbandonato, ma di una bellezza incredibile – ha detto Troiano – con il panorama che si apre dinanzi agli occhi e spazia tra terrazzamenti e mare, è stato ripagato dal rivederlo e saperlo di nuovo visitabile da tutti. E quando volgeremo gli occhi su in alto, verso quel Campanile, noi tutti saremo ancora più felici del nostro tempo e impegno speso così!»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *