Il Giffoni Film Festival in Cina? L’idea del ministro Bonisoli

Lo ha detto ieri il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, ospite dell'ultima giornata del Giffoni Film Festival.

«Sarebbe interessante esportare il format Giffoni in Cina». Lo ha detto ieri il ministro per i Beni e le Attività Culturali, Alberto Bonisoli, ospite dell’ultima giornata del Giffoni Film Festival.

Giffoni Film Festival in Cina?

Il ministro, visitando l’area del Giffoni, ha detto che «non ci rendiamo conto di quanto il nostro patrimonio sia invidiato dagli altri e quanto le proposte di qualità possano rappresentare la nuova frontiera della diplomazia nel 21esimo secolo.

Per questo mi piacerebbe esportare il format Giffoni in Cina, portarlo in un contesto che ora più che mai sta avvertendo l’esigenza di aprirsi».

Sinergia tra Giffoni e Matera?

In vista del 2019, Bonisoli immagina una sinergia fra Giffoni e Matera, che il prossimo anno sarà capitale europea della cultura: «Mi piacerebbe ragionare su come Giffoni possa arricchire una vetrina così importante».

Le persone devono essere orgogliose di vivere in questa parte d’Italia e di avere un patrimonio inestimabile. Il governo, dal canto suo, sarà solo contento di creare le condizioni per recepire ed indirizzare al meglio le spinte dal basso che arriveranno».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *