Giffoni Film Festival 2015, il tema della prossima edizione: Carpe Diem

GIFFONI VALLE PIANA. Il festival di Giffoni non si ferma mai: da poco terminata con successo la 44esima edizione, già si pensa alla prossima. Anzi, se n’è deciso già il tema: Carpe diem, cogli l’attimo. E le date: dal 17 al 26 luglio. Mentre “Be Different” ha segnato la scorsa edizione, toccherà quest’anno al “monito di […]

GIFFONI VALLE PIANA. Il festival di Giffoni non si ferma mai: da poco terminata con successo la 44esima edizione, già si pensa alla prossima. Anzi, se n’è deciso già il tema: Carpe diem, cogli l’attimo. E le date: dal 17 al 26 luglio.

Mentre “Be Different” ha segnato la scorsa edizione, toccherà quest’anno al “monito di Orazio”, ripreso e reso popolare dal compianto Robin Williams nei panni del professor Keating ne “L’attimo fuggente”, fare da fil rouge alle molteplici attività del Festival.

Anche quest’anno a scegliere il tema è stata la community di Giffoni, quel “popolo” di oltre 122 mila fan che fanno della pagina Facebook dell’evento la più grande e viva in Italia e al settimo posto al Mondo tra quelle dedicate ai festival di cinema. In pochissimi giorni migliaia di giurati e aspiranti tali hanno decretato il vincitore tra i sei temi da loro mandati in nomination (Imagination, Freedom, Beauty, Time, Carpe diem e Re-volution).

Il direttore artistico del GFF, Claudio Gubitosi ha accolto con grande entusiasmo la scelta della community: «Carpe Diem – ha detto – è un monito, un’idea, un concetto che noi sposiamo in pieno: è essenzialmente un invito che noi facciamo ai giovani affinché rendano straordinaria la propria vita. Senza accontentarsi, senza rimandare “a poi” quello che si può fare subito, con coraggio e con passione. Carpe Diem è cogliere il lungo attimo della propria giovinezza, farla fruttare per goderne appieno l’irripetibile unicità».

Sicuramente la morte improvvisa dell’attore americano Robin Williams, protagonista del nostalgico “L’attimo fuggente”, ha influenzato i “votanti” facendo deviare la scelta verso il tema Carpe Diem, ricco di sfumature e di molteplici letture come: la paura del tempo che passa, la gioia del godimento del presente, il desiderio di vivere l’occasione senza rimpianti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *