Gaming on line, la Campania tra le regioni più attive sul web

Napoli risulta essere la più attiva in tal senso, con circa 5 miliardi di euro di spesa, il secondo gradino del podio spetta alla provincia di Salerno (2 miliardi di Euro), seguita infine da Caserta.

Quello del gioco on line è uno dei settori più in salute nel nostro Paese, merito di una passione storica degli italiani per scommesse, casinò e giochi di carte che, trasportata sul web, ha acceso un nuovo desiderio di divertirsi e confrontarsi con altri giocatori collegati da ogni parte del mondo.

Nella speciale classifica relativa ai dati di spesa nel settore del gioco online, la Campania e la provincia di Salerno risultano essere da sempre tra le aree più attive, con una spesa complessiva che nel 2016, nell’intera regione, ha raggiunto i 10 miliardi di Euro, pari al 10,5% della spesa complessiva nazionale.

Andando a scorporare poi il dato sulle singole province, se Napoli risulta essere la più attiva in tal senso, con circa 5 miliardi di euro di spesa, il secondo gradino del podio spetta proprio alla provincia di Salerno (2 miliardi di Euro), seguita infine da Caserta.

Il dato rispecchia quello che sembra essere un andamento in continua crescita a livello nazionale, con la Campania che si attesta al terzo posto dopo Lombardia e Lazio nel calcolo dei soldi investiti nel gioco, sia fisico che on line.

A pesare particolarmente su tali statistiche è proprio il dato registrato nel settore del gioco “virtuale”, che vede l’Italia al primo posto in Europa, con 15,5 miliardi di Euro spesi nel 2016, secondo i dati SVIMEZ, con la Campania ancora al terzo posto (7 miliardi di spesa) tra le Regioni italiane.

La rapida diffusione di siti dedicati al gaming on line, settore in cui marchi come PokerStars e League of Legends sono stati tra i primi ad affermarsi e a utilizzare sistemi di sicurezza dei dati in grado di offrire al cliente un’esperienza completa e sicura, ha infatti ulteriormente amplificato questo scenario, aprendo nuove prospettive anche a chi si avvicina al gioco per la prima volta.

Ciò accade per diversi motivi: in primis, per la comodità di poter scegliere tra una vasta gamma di giochi, dal casinò alle slot, alle carte, fino a giochi sempre nuovi e originali proposti sulle varie piattaforme; in secondo luogo, poi, a incuriosire e divertire gli utenti è la possibilità di poter sfidare altri giocatori provenienti da ogni parte del mondo in avvincenti tornei, in cui mettere alla prova abilità e fortuna.

Bisogna inoltre aggiungere che, se inizialmente molti diffidavano del gioco on line per paura dei rischi per la privacy e la tutela dei dati, oggi anche sotto questo punto di vista il settore ha fatto passi da gigante, mettendo a disposizione degli utenti sistemi di sicurezza assolutamente innovativi e in grado di garantire massima protezione in ogni fase del gioco.

Sebbene il settore attragga sempre più spesso anche i ragazzi più giovani, a utilizzare i siti di gaming on line risultano essere soprattutto gli uomini tra i 25 e i 45 anni, amanti del gioco in generale e particolarmente aggiornati su tutto ciò che accade in internet, ma non manca una crescente quota di utenti di sesso femminile e di persone più anziane che, avvicinatesi solo negli ultimi tempi alla rete hanno cominciato ad apprezzare questa tipologia di siti per impegnare il tempo libero.

Dunque, una utenza variegata e attenta che continua ad alimentare un mercato in costante crescita, in cui gli investimenti in innovazione e ricerca sembrano essere ancora un’opzione particolarmente allettante.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *