Fondi UE nel Cilento, al primo posto Magliano Vetere – IL RANKING

Anche l’Unione Europea partecipa alla carrellata di entrate municipali che sopraggiungono in questa stagione estiva. Stando a quanto racconta il portale “InfoCilento”, oltre ai capoluoghi di provincia, anche i piccoli comuni beneficiano dei fondi da altri Enti e, in particolare, ce ne uno nel Cilento che è stato premiato per la sua virtuosità. Si tratta della […]

Anche l’Unione Europea partecipa alla carrellata di entrate municipali che sopraggiungono in questa stagione estiva. Stando a quanto racconta il portale “InfoCilento”, oltre ai capoluoghi di provincia, anche i piccoli comuni beneficiano dei fondi da altri Enti e, in particolare, ce ne uno nel Cilento che è stato premiato per la sua virtuosità. Si tratta della piccola anima cilentana Magliano Vetere che, in proporzione al numero degli abitanti, riceve ben 196 euro pro capite.

Si tratta generalmente di entrate residuali rispetto a quelle ricevute dallo Stato o dalla Regione, ma comunque rappresentano un apporto importante nel bilancio di un Ente locale. Considerando gli ultimi dato del 2014, il Cilento viaggia al primo posto in questa graduatoria, anche grazie ai comuni di Perito 5° con 147.21 e Castelcivita 6° con 145. Nella top 30 c’è Pertosa che è 10° con 115 euro e Sanza 27° con 77 euro, poi abbiamo Petina 22° con 65 euro e Orria al 23° posto con 61 euro, Caggiano 26° con 58 euro. Tra quelli un po’ più grandicelli, non possiamo trascurare Sala Consilina al 26° posto con 11.02 euro, fuori dalla top 100, invece, abbiamo Sapri e Agropoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *