Firmato protocollo d’intesa tra Bcc di Sassano e Aci Salerno

SALA CONSILINA. Un accordo pilota, che potrà essere da esempio per altri simili finalizzati ad aggregare e mettere in rete energie utili a produrre azioni concrete per l’assistenza degli automobilisti e per la sicurezza sulle strade. Questo l’incipit alla base del protocollo d’intesa tra la BCC di Sassano e ACI SALERNO, presentato e firmato questa […]

SALA CONSILINA. Un accordo pilota, che potrà essere da esempio per altri simili finalizzati ad aggregare e mettere in rete energie utili a produrre azioni concrete per l’assistenza degli automobilisti e per la sicurezza sulle strade. Questo l’incipit alla base del protocollo d’intesa tra la BCC di Sassano e ACI SALERNO, presentato e firmato questa mattina a Sala Consilina, presso la sede amministrativa della BCC di Sassano. Presenti per l’occasione il presidente della BCC di Sassano Antonio Calandriello, il direttore della BCC di Sassano Stefano Antonello Aumenta, il presidente dell’ACI SALERNO Giancarlo Lonta ed il direttore dell’ACI SALERNO Giovanni Monaca. All’incontro ha preso parte anche il presidente dell’Aci Potenza, Francesco Solimeno, che si è detto pronto a replicare l’accordo anche sul territorio Lucano. Non hanno voluto mancare all’importante evento Daniele Campanelli, presidente dell’Associazione Life Onlus Sicurezza Stradale, e Donato Cafaro, presidente dell’Associazione “La Stanza di Giò”. Presenti anche tra gli altri il presidente del Consorzio di Bonifica Vallo di Diano – Tanagro Giuseppe Morello ed il vice-sindaco di Sant’Arsenio Nicola Ammaccapane. «Da qualche anno a questa parte –ha detto il Presidente della BCC di Sassano Antonio Calandriello- le strade del Vallo di Diano sono interessate da tragici episodi, ultimi quelli davvero drammatici di Sassano e di Sant’Arsenio. Come Banca del territorio sentiamo il dovere di intervenire e di investire su questo tema, in particolare per sensibilizzare e fare cultura a salvaguardia delle persone che vivono qui. In questo settore l’ACI Salerno è l’associazione più qualificata a darci supporto e a fornire servizi, e nella nostra azione cercheremo di fare rete coinvolgendo i Comuni valdianesi e le istituzioni, insieme alle Associazioni. L’intento è quello di agire prima che le tragedie si verifichino, anche perché dopo gli ultimi tragici accadimenti ed i tanti commenti a riguardo, è il momento di passare ai fatti e di agire concretamente». «I dati del 2012 –ha evidenziato il presidente dell’ACI Salerno Giancarlo Lonta- parlano di 55 morti in un anno sulle strade della provincia di Salerno, a fronte di 3352 in tutta Italia. Facendo un po’ di proporzioni si capisce quanto sia pesante l’incidenza delle mortalità dovute ad incidenti stradali nel Salernitano. Per arginare questo fenomeno è fondamentale la prevenzione: le cause degli incidenti, nell’85% dei casi, dipendono dal fattore umano, dagli individui. Insieme alla BCC di Sassano possiamo fare molto per il cittadino, attraverso azioni di educazione e di sensibilizzazione a cominciare dai bambini per finire agli adulti».                                                             «E’ un accordo per noi importantissimo –ha sottolineato il direttore dell’ACI Salerno Giovanni Monaca- anche perché a livello nazionale rappresenta uno dei primi esempi volti allo studio, all’analisi e alla ricerca di strategie comuni sui temi dell’assistenza agli automobilisti e della sicurezza stradale tra due organizzazioni particolarmente importanti e presenti sul territorio».

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *