Falsi medici, a rischio processo Angelo Matrone

SALERNO. Si spacciavano per professionisti di audio protesti pur non avendo nessun titolo e curavano i bambini, esercitando la finta professione all’interno di una struttura non autorizzata dalla Regione Campania che forniva presidi per la riabilitazione dell’udito. Ora, a rischio processo c’è Angelo Matrone, titolare della “Audiomedical Ceas”, noto centro acustico di via Cuomo a […]

SALERNO. Si spacciavano per professionisti di audio protesti pur non avendo nessun titolo e curavano i bambini, esercitando la finta professione all’interno di una struttura non autorizzata dalla Regione Campania che forniva presidi per la riabilitazione dell’udito. Ora, a rischio processo c’è Angelo Matrone, titolare della “Audiomedical Ceas”, noto centro acustico di via Cuomo a Salerno e i suoi collaboratori Andrea Cerchione, Patrizio Giordano e Rosa Catapano.
I 4 finti professionisti dovranno presentarsi dinnanzi al Gup del tribunale di Salerno, Sergio De Luca, per rispondere dell’ipotesi di accusa di associazione per delinquere, esercizio abusivo della professione e lesioni personali. Per gli indagati il pm ha chiesto il rinvio a giudizio. Il verdetto dovrebbe giungere oggi. Circa 30 le persone offese che si sono costituite parte civile al processo. Tra queste persone anche le famiglie di due bambini, di uno e tre anni, che dopo l’installazione di protesi non idonee e una errata loro regolazione, hanno subito gravissime conseguenze e, uno dei due bimbi, rischia di perdere l’udito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *