Facciamo Scuola: 5 stelle premiano licei di Eboli e Salerno

La votazione sul portale “Rousseau” ha consentito di distribuire in tutta Italia 1 milione di euro donati dai parlamentari

SALERNO. È terminata in queste ore la votazione che ha premiato i progetti degli istituti scolastici Campani, a “vincere” i finanziamenti sono stati il liceo scientifico Da Procida di Salerno e il liceo di Eboli. La votazione, svoltasi sul portale “Rousseau” ha consentito di distribuire in tutta italia, ai progetti più meritevoli, un milione di Euro donati dai parlamentari Del Movimento 5 Stelle che operano all’interno delle varie regioni.

Molti anche i progetti presentati dai dirigenti scolastici nel salernitano, anche se la votazione era “criptata”, in modo da non fare conoscere l’effettivo istituto beneficiario del progetto, sono venute fuori le “identità” di molti concorrenti al bando.

Hanno presentato dei progetti Il Galilei di Salerno, il Da Procida, il Giovanni Paolo II e il San Tommaso d’Aquino. Due progetti per Pontecagnano, uno presentato dalla scuola media “Picentia” e un altro dall’”Istituto Comprensivo Sant’Antonio”. Anche L’agro Nocerino Sarnese si è reso protagonista di questa iniziativa: secondo le indiscrezioni Roccapiemonte ha presentato due diversi progetti, insieme ad altri istituti di Pagani, Nocera Inferiore, Castel San Giorgio. Eboli, Battipaglia, Agropoli sono altri comuni che non hanno fatto mancare la loro adesione.

I progetti presentati

La natura dei progetti è estremamente varia, si va dai lavori di ristrutturazione o addirittura completamento della struttura scolastica, acquisto e messa in opera di infissi, pitturazione, scale di emergenza, impianti per l’energia fotovoltaica, realizzazione di bagni per disabili. Molti sono poi i progetti per l’inclusione scolastica, accompagnare con dei professionisti i ragazzi che sono rimasti più indietro e hanno difficoltà a seguire gli studi.

Altrettante sono state le richieste relative alle ore dove i ragazzi possano esprimere la loro creatività: actor studio, completamento delle attrezzature ad esempio per auditorium realizzati e già in dotazione alle scuole, ma attrezzati male, acquisto di strumenti musicali per mettere su una piccola orchestra o un gruppo heavy metal proprio come in School of Rock, il film oramai diventato culto con Jack Black.

Una particolare attenzione hanno riservato i dirigenti scolastici all’acquisto di hardware all’ultimo grido per la didattica: qui le richieste sono tante, lavagne luminose elettroniche, le famose “Lim”, che hanno prezzi a partire dai 2800 euro, ma anche schermi, computer, proiettori, tablet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *