Evasione fiscale nel salernitano, beni per 1,6 milioni sequestrati ad una società

Su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno, la Guardia di Finanza ha eseguito un decreto di sequestro preventivo per equivalente emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari nei confronti di una società

falso invalido, Sequestro, blitz, domiciliari, operazione

SALERNO. Su disposizione della Procura della Repubblica di Salerno, la Guardia di Finanza ha eseguito un decreto di sequestro preventivo per equivalente emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari nei confronti di una società della provincia, operante nel settore della compravendita immobiliare e dei rappresentati legali pro-tempore.

L’esecuzione della misura cautelare reale è giunta al termine di una verifica fiscale eseguita dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della GdF di Salerno nei confronti dell’impresa, all’esito della quale è stato riscontrato che quest’ultima ha omesso la presentazione delle prescritte dichiarazioni ai fini reddituali e dell’IVA per più annualità, con conseguente denuncia dei responsabili legali per il reato di omessa presentazione della dichiarazione oltre il 90esimo giorno successivo alla scadenza del termine previsto per legge, superando la soglia consentita dell’imposta evasa, per un importo complessivo pari ad 1 milione e 680mila euro.

Il GIP ha disposto quindi l’adozione della misura cautelare reale a garanzia del credito erariale con decreto di sequestro preventivo per equivalente delle somme di denaro della società e, fino al completo soddisfacimento della pretesa dell’Erario, delle disponibilità finanziarie e dei beni degli indagati, per un valore corrispondente all’imposta evasa.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *