Estorsioni a un commerciante ittico: 4 arresti. Nei guai anche 2 Carabinieri

Quattro persone sono state arrestate e ristrette ai domiciliari con l'accusa di tentata estorsione aggravata, detenzione e porto abusivo di armi

Carabinieri

Quattro persone sono state arrestate e ristrette ai domiciliari con l’accusa di tentata estorsione aggravata, detenzione e porto abusivo di armi.

Agguato a un imprenditore sulla litoranea di Eboli

Le indagini, secondo quanto riporta Il Mattino, hanno fatto emergere un giro di estorsioni al mercato ittico di Salerno, portando all’arresto di un imprenditore di Capaccio e di 3 persone dell’Agro Nocerino Sarnese.

Nell’inchiesta sono finiti anche 2 Carabinieri, accusati di fornire notizie e favori alle persone arrestate. I due militari sono stati trasferiti d’urgenza.

Nel dicembre dello scorso anno, un imprenditore fu vittima di un agguato mentre percorreva la litoranea di Eboli a bordo della sua auto. La vettura fu raggiunta diversi colpi di fucile.

Il mandante sarebbe stato appunto l’imprenditore di Capaccio, che voleva impedire al concorrente di ampliare il proprio giro d’affari. L’uomo avrebbe deciso di incaricare i tre sodali per mettere a segno l’agguato, a quanto pare perché precedenti minacce non avevano fermato le intenzioni dell’imprenditore concorrente.

Nel corso di perquisizioni domiciliari delle 3 persone residenti nell’Agro, sono stati rinvenuti fucili calibro 12 e una pistola 9×21.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *