Estorsione e spaccio a Giffoni Valle Piana: emanate cinque ordinanze di custodia cautelare/FOTO

GIFFONI VALLE PIANA. Sono cinque le ordinanze di custodia cautelare emanate dai Carabinieri della stazione di Giffoni Valle Piana, emesse dalla sezione del Riesame del Tribunale di Salerno e confermate dalla Corte di Cassazione nel corso dell’udienza che si è tenuta lo scorso 5 novembre, nei confronti di 5 persone, residenti a Giffoni Valle Piana, […]

GIFFONI VALLE PIANA. Sono cinque le ordinanze di custodia cautelare emanate dai Carabinieri della stazione di Giffoni Valle Piana, emesse dalla sezione del Riesame del Tribunale di Salerno e confermate dalla Corte di Cassazione nel corso dell’udienza che si è tenuta lo scorso 5 novembre, nei confronti di 5 persone, residenti a Giffoni Valle Piana, su cui grava l’ipotesi di reato di estorsione aggravata, truffa e spaccio di sostanze stupefacenti.
Le indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Salerno e condotte dai carabinieri della stazione di Giffoni Valle Piana, hanno portato a dimostrare:
– la cessione, a fronte di minacce anche di morte per la parte offesa e i suoi familiari, di un avviato bar in favore di alcuni degli indagati, sulle cui opere di ristrutturazione è stata poi perpetrata una truffa ai danni della società di erogazione di crediti per l’imprenditoria giovanile per svariate migliaia di euro;
– l’esistenza di una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti, in particolare hashish e marijuana, in favore di diversi tossicodipendenti di Giffoni Valle Piana e dei comuni limitrofi, con base operativa proprio nel bar oggetto di estorsione.
L’attività investigativa, protrattasi per tutto il 2013, ha portato all’arresto, in flagranza di reato, di 4 spacciatori e al sequestro di quasi mezzo chilo di sostanza stupefacente. L.D., 30 anni, già noto alle Forze dell’Ordine, si trova ora in carcere mentre gli altri tre, R.DG., 50 anni, F.DG., 31 anni e F.C., 27 anni, sono ora agli arresti domiciliari mentre al quinto corriere della droga è stato notificato l’obbligo di dimora nel comune di residenza.

[Best_Wordpress_Gallery id=”50″ gal_title=”Arresti Giffoni”]

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *