Emanuele Scifo in partenza per Miami: «Ringrazio l’Asl e la Regione per il sostegno»

BATTIPAGLIA. E’ solo questione di ore ed Emanuele Scifo volerà a Miami. Inizialmente la partenza era prevista per il 3 novembre, ma poi per problemi burocratici è stata posticipata al 4 novembre. Mercoledì Scifo arriverà a Miami ed inizierà una fase di valutazione presso il Jackson Memorial Hospital che durerà circa 15 giorni, dopo i […]

BATTIPAGLIA. E’ solo questione di ore ed Emanuele Scifo volerà a Miami. Inizialmente la partenza era prevista per il 3 novembre, ma poi per problemi burocratici è stata posticipata al 4 novembre. Mercoledì Scifo arriverà a Miami ed inizierà una fase di valutazione presso il Jackson Memorial Hospital che durerà circa 15 giorni, dopo i quali si deciderà se sottoporlo al trapianto di stomaco, duodeno, pancreas, milza, intestino tenue e crasso. Emanuele attraverso la sua pagina Facebook fa sapere che è sereno, grazie soprattutto all’amore che lo circonda. Infatti oltre ai parenti e alla fidanzata, sono tante le persone e gli amici che lo supportano come hanno fatto in tutti questi mesi. Soprattutto si sente di ringraziare l’Asl e la Regione Campania per il finanziamento ricevuto, ma invita le istituzioni a rivedere procedimenti burocratici, norme legislative, tempistiche e a volte anche determinati comportamenti. «Un ringraziamento speciale va alla Medicafly, la società che ha organizzato il volo per Miami per l’impegno, la disponibilità e la pazienza. Ringrazio anche i cittadini che con affetto e solidarietà ci sono stati vicini», scrive Emanuele Scifo in una nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *