Elezioni provinciali a Salerno, sfida tra Roberto Monaco e Michele Strianese

Roberto Monaco sfiderà Michele Strianese. Questa mattina scadranno i termini per la presentazione delle candidature. Le urne si apriranno il 31 ottobre

elezioni provinciali salerno monaco strianese

Roberto Monaco sfiderà Michele Strianese. Il centrodestra trova la quadra ed ufficializza la candidatura alla presidenza della Provincia di Salerno. Questa mattina scadranno i termini per la presentazione delle candidature, poi le urne si apriranno nella sola giornata del 31 ottobre.

Il centrosinistra sceglie un candidato della provincia nord, Michele Strianese, sindaco di San Valentino Torio – con tanto di benedizione di Vincenzo De Luca – mentre il centrodestra sceglie un candidato della provincia sud, che solo la scorsa primavera ha conquistato il suo secondo mandato battendo il candidato dem Andrea Lembo.

Un percorso travagliato quello che ha portato, quasi all’ultima ora, alla candidatura di Roberto Monaco, sindaco di Campagna, che spazzato via i due nomi in campo: Costabile Spinelli (sostenuto e voluto da Forza Italia) e Nunzio Carpentieri (sponsorizzato da Fratelli d’Italia). Poi la quadra trovata nella tarda mattinata di ieri, non senza strascichi.

«Mi hanno chiesto la disponibilità ad essere candidato alle elezioni provinciali del 31 ottobre 2018 alla presidenza della Provincia di Salerno – scrive Spinelli – Una disponibilità che ho dato a condizione esprimesse una candidatura unitaria di tutto il centrodestra. Nonostante gli incontri ed i contatti di questi giorni purtroppo devo prendere atto, ancora una volta, della volontà di far prevalere personalismi e divisioni. Siccome, io non voglio essere d’ostacolo all’unità politica di tutto il centrodestra, ho ritirato la disponibilità data.

Non posso, però, non ringraziare per la stima e la fiducia dimostratami, tutti gli amministratori che in questi giorni, hanno sottoscritto le liste per la presentazione della mia candidatura». Già consigliere provinciale, Monaco fu eletto nella lista civica ispirata all’ex governatore della Campania Stefano Caldoro.

Ora tenta la scalata a Palazzo Sant’Agostino, sperando nei franchi tiratori del centrosinistra. A partire dal Comune di Salerno, dove sono in aumento – nonostante l’appello del governatore De Luca – i malpancisti. Anche nel centrosinistra le trattative sono state lunghe. Diversi gli amministratori che avevano calato la candidatura del sindaco di Cava de’ Tirreni, Enzo Servalli, sostenuto anche dall’area socialista. Poi la sintesi trovata lunedì mattina dopo un incontro a Palazzo Sant’Agostino, alla presenza del deputato Piero De Luca.

Resta da chiarire la posizione di Manlio Torquato, primo cittadino di Nocera Inferiore, ancora nel limbo tra centrodestra e Pd deluchiano.


Elezioni provinciali a Salerno: tutte le informazioni sul voto


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *