Edilizia, 11mila posti di lavoro in meno nel salernitano

In soli nove lunghi anni in provincia si sono persi ben 11mila posti di lavoro nel salernitano. Un dato che evince una notevole crisi delle imprese edilizie

SALERNO. Secondo i costruttori dell’Ance – Aies «le risorse ci sono e vanno riaperti i cantieri». La crisi economica dal 2008 ad oggi, ha impoverito il comparto edile di Salerno e la corsa verso il baratro non si è ancora interrotta.

Infatti, stando a quanto afferma “La Città”, in soli nove lunghi anni in provincia si sono persi ben 11mila posti di lavoro, un tragico effetto che ha fatto colpo su ben 1.627 attività, praticamente, quasi una impresa edile su due – in questi anni – ha chiuso i battenti, dimezzando il comparto salernitano delle costruzioni.

Gli effetti della crisi colpiscono ancora, infatti, quest’anno mancano all’appello 2.255 dipendenti e 288 imprese, intanto la ripresa è ancora lontana.

Alessandro Santoriello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *