Eboli, una panchina dipinta di rosso: la proposta contro la violenza sulle donne

Domani una panchina posta davanti al centro antiviolenza ad Eboli verrà dipinta di rosso in ricordo delle tante donne vittima di violenza

EBOLI. Domani una panchina posta davanti al centro antiviolenza, sito nel palazzo Massaioli, ad Eboli verrà dipinta di rosso in ricordo delle tante donne vittima di violenza.

È questa la proposta dell’associazione Gioventù Ebolitana che, in seguito all’approvazione della proposta da parte del sindaco Massimo Cariello, ha pubblicato una nota stampa.

Una panchina dipinta di rosso: le parole di Gioventù Ebolitana

“Dopo le tante iniziative di sensibilizzazione, abbiamo deciso di lanciare un messaggio forte e significativo.

Martedì pomeriggio, dipingeremo di rosso una panchina collocata nei pressi del centro antiviolenza (palazzo Massaioli), per ricordare tutte le donne vittime di femminicidio e per sensibilizzare la cittadinanza.

Nata da un’idea del writer Karim Cherif e attuata per la prima volta nella Città di Torino, la “panchina rossa” vuol rappresentare il “posto occupato” da una donna vittima di femminicidio, segno tangibile collocato in uno spazio pubblico, visibile a tutti, di un’assenza nella società causato dalla violenza.

Giovedì 14 Dicembre dalle ore 11:00, e con il patrocinio del Comune di Eboli, “inaugureremo” ufficialmente la panchina in presenza del sindaco Massimo Cariello e dell’amministrazione comunale.

La sensibilizzazione deve passare dal lavoro culturale quotidiano fatto sui giovani, sulle donne perché alzino il livello di guardia, denunciando, e sugli uomini, perché non scivolino lungo il crinale della sopraffazione fisica e psicologica.

A tal proposito, giovedì sarà inaugurato un nuovo simbolo del contrasto al femminicidio.

Concludiamo ringraziando le attività commerciali ebolitane Marol Staff e Top Color per averci donato tutto il materiale necessario e per aver contribuito a questa nobile causa.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *