Eboli, la società Multiservizi nel mirino della Guardia di Finanza

EBOLI. La società Multiservizi di Eboli finisce nel mirino della Guardia di Finanza. Si indaga su cene elettorali, quaranta assunzioni sospette e lavori svolti senza l’autorizzazione del comune. Ieri mattina i finanzieri hanno acquisito centinaia di fatture e documenti e lunedì mattina ritorneranno nella sede di via dell’Atletica. I fatti risalgono al biennio 2010-2011. L’indagine […]

EBOLI. La società Multiservizi di Eboli finisce nel mirino della Guardia di Finanza. Si indaga su cene elettorali, quaranta assunzioni sospette e lavori svolti senza l’autorizzazione del comune. Ieri mattina i finanzieri hanno acquisito centinaia di fatture e documenti e lunedì mattina ritorneranno nella sede di via dell’Atletica. I fatti risalgono al biennio 2010-2011. L’indagine è partita un anno fa, quando il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Lazzaro Lenza, presentò una denuncia dettagliata alla magistratura. La relazione, contentente molteplici accuse, fu firmata da tutti i consiglieri di opposizione. In particolare l’accusa è di gestione clienterale durante la campagna elettorale del 2010. L’indagine delle fiamme gialle si articola su tre filoni investigativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *