Eboli, mostra fotografica contro la violenza sulle donne

EBOLI. In occasione dalla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, prevista per il prossimo 25 novembre, un gruppo di giovani di Eboli decide, di riunirsi per dar voce a chi voce non ha, a chi viene tolta o se la fa togliere per amore, eredità culturale, mancanza di coraggio; a chi non ha voce […]

EBOLI. In occasione dalla Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, prevista per il prossimo 25 novembre, un gruppo di giovani di Eboli decide, di riunirsi per dar voce a chi voce non ha, a chi viene tolta o se la fa togliere per amore, eredità culturale, mancanza di coraggio; a chi non ha voce per vincolo, prepotenza, sottomissione.

“Guarda Caso” è la fotografia di 12 episodi domestici di violenza o di amorevole collaborazione casalinga?

Qual è la realtà di tante donne abusate? Non visibilità del quotidiano, camuffamento della realtà, gesti tipici di chi ha paura di uscire allo scoperto.

“Guarda Caso”, messa in scena dell’azione di violenza o del caso, ha trattato questi temi in modo “semplice” per far sì che un messaggio forte e silenzioso arrivi a chi è debole e sordo.

La mostra fotografica verrà ospitata, il 25 novembre, presso Buatt – corso Umberto I, Eboli – con inizio alle ore 19:30.

A seguire, a partire  dalle ore 21:00, aperitivo e Dj set tutto al femminile. L’ingresso è gratuito per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *