Dalla Regione 21 milioni al Consorzio Packaging Salerno Scarl

PELLEZZANO. Il Consorzio Packaging Salerno Scarl ha rievuto un finanziamento dalla Regione Campania che ammonta complessivamente a poco più di 21 milioni di euro. Si tratta di fondi europei gestiti direttamente dalla Regione Campania. Secondo il Piano di Interventi approvato dalla Regione il consorzio dovrebbe ricevere in tutto 64,8 milioni di euro di cui circa […]

PELLEZZANO. Il Consorzio Packaging Salerno Scarl ha rievuto un finanziamento dalla Regione Campania che ammonta complessivamente a poco più di 21 milioni di euro.
Si tratta di fondi europei gestiti direttamente dalla Regione Campania.
Secondo il Piano di Interventi approvato dalla Regione il consorzio dovrebbe ricevere in tutto 64,8 milioni di euro di cui circa 61,7 per “Aiuti per programmi di investimento di carattere produttivo e trasferimento tecnologico”; circa 1,9 milioni per “Aiuti per programmi di Ricerca e Sviluppo”; 912 mila euro per “Aiuti per programmi di Formazione”; e 222 mila euro circa per “Aiuti per programmi di Internazionalizzazione”.
«Il decreto pubblicato oggi sul BURC prepara il terreno agli atti successivi: in breve arriveremo alla stipula, con il Consorzio Packaging, di un nuovo Contratto di programma regionale, caratterizzato da un progetto altamente innovativo in un settore in grande crescita come quello del packaging».Così Fulvio Martusciello, consigliere del presidente della Regione Campania con delega alle Attività Produttive e Sviluppo Economico, e conclude: «La Giunta Caldoro si sta impegnando attivamente a sostegno delle imprese, non solo immettendo nuove risorse nel nostro sistema produttivo, ma anche snellendo i procedimenti amministrativi che spesso rallentano i progetti in corso».

Il Consorzio Packaging Salerno Scarl ha sede a Pellezzano ed è formato dalle società Antonio Sada & Figli SpA, Cartesar SpA, Di Mauro Officine Grafiche SpA, Flex Packaging AL SpA, Grafica Metelliana Srl, ME.DE.A. Metalli Decorati Affini SpA, Sada Packaging Srl, Tecnocap SpA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *