Curiosità, il 70% della rucola d’inverno consumata in Europa è salernitana

Circa il 70% della produzione di rucola d'inverno consumata in Europa è prodotta nel salernitano, come rivelano i dati Nielsen.

Primo segnale positivo per uscire dalla crisi è giunto, nel 2014, dall’ortofrutta. Stando ai dati Nielsen, infatti, lo scorso anno è cresciuta dello 0,60% la vendita a volume degli ortaggi mentre nell’ultimo trimestre si è registrato un aumento del 3,3%, con il 70% di produzione di rucola d’inverno prodotta nel salernitano e consumata in Europa, come dichiarato da Gianfranco D’Amico, presidente di Aiipa e amministratore delegato di Bonduelle Italia.

Secondo i dati Nielsen, dunque, c’è un consumo di circa 700 milioni di euro al consumo con 90mila tonnellate di rucola d’inverno imbustate all’anno.

«Sono prodotti che incentivano il consumo di frutta e ortaggi grazie al loro già essere porzionati, puliti, sbucciati, lavati e posti in confezioni idonee al pronto uso. La nostra industria di trasformazione risponde alle esigenze moderne di alimentazione. A chi lamenta prezzi troppi alti per l’insalata in busta, D’Amico risponde: «Se un consumatore single dovesse acquistare i singoli ingredienti per fare un mix spenderebbe cinque volte il costo del confezionato, diverso è il discorso per le famiglie numerose», ha dichiarato D’Amico.

Una risposta a “Curiosità, il 70% della rucola d’inverno consumata in Europa è salernitana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *