tribunale

Pagani, violenza sessuale: insegnante incastrato dai messaggi su Whatsapp

PAGANI. Sono due le accuse di violenza sessuale, una consumata e l’altra tentata, che pendono su un insegnante di lezioni privati 62enne, impiegato presso il mercato ortofrutticolo di Nocera-Pagani. Stando a quanto racconta Il Mattino, al momento sarebbe stato incastrato dai messaggi su Whatsapp scambiati con le sue allieve (11 anni e 12 anni).

Contenuti intimi che non sembravano di prassi tra un insegnante ed un’allieva, ma che sono bastati per far scattare l’arresto. L’inchiesta è scattata dalla denuncia delle mamme, allarmate dai messaggi che avevano letto. La Procura apre un fascicolo. Il 62enne sarà difeso dal legale Antonello Coppola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *