Incendi a Cava, Servalli furioso: «nessun ritardo negli interventi»

CAVA DE’TIRRENI. “La ‘notizia’ che da alcuni giorni, insistentemente, un quotidiano locale pubblica, circa un ritardo nella comunicazione dei primi focolai di incendio su Monte Sant’Angelo, di martedì 8 agosto scorso, è priva di ogni fondamento e passibile di querela”. Inizia così il comunicato inviato da Palazzo di Città di Cava de’Tiirreni.

“Nelle prime ore della mattinata di martedì, infatti, ai primi segnali fumo, la Protezione Civile cavese – si legge ancora – attraverso il Lgt, della Polizia Locale, Matteo Senatore, ha segnalato ai Vigili del Fuoco ed al SOUPP (la sala operativa della Protezione Civile regionale) la presenza dei focolai d’incendio che ha attivato i DOS (Direttore Operazione Spegnimento) per la gestione delle operazioni aeree”.

“Immediatamente si è mobilitata la macchina comunale con tutti i mezzi ed il personale disponibile, alle ore 10.00 era già stata montata ed operativa la vasca per l’approvvigionamento idrico nell’ex velodromo e nella giornata sono stati effettuati ben 91 lanci dagli elicotteri della Protezione Civile Regionale e dei Vigili del Fuoco, che purtroppo si sono rivelati non risolutivi. Nei prossimi giorni il Sindaco Servalli terrà una conferenza stampa, su tutti gli aspetti inerenti le operazioni di spegnimento dell’incendio”.

“La portata diffamatoria del contenuto di articoli di stampa di un quotidiano locale – afferma il sindaco Vincenzo Servalli – mi impone di verificare la possibilità di una azione di tutela legale dell’Amministrazione, soprattutto per il rispetto ai tanti collaboratori e volontari che dal primo istante hanno combattuto senza sosta questa difficile battaglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *